Chi siamo

 

Apulia Land Art Festival è un evento ideato e organizzato dall'Associazione UnconventionART per l'Arte Mai Vista, con sede a Roma, nuova realtà che si occupa d'arte contemporanea.

L’associazione annovera tra i suoi obiettivi la promozione della giovane arte contemporanea, la valorizzazione di siti territoriali esclusi dai più noti circuiti turistici e la messa in pratica di strategie di organizzazione culturale che prevedono l'interazione con soggetti istituzionali pubblici e privati e con i singoli cittadini.

UnconventionART è un'organizzazione dinamica e fluida che si avvale della collaborazione di professionisti attivi nel campo delle arti visive, coinvolgendo artisti e creativi di tutto il mondo, nell'ottica di generare innovazione culturale partendo dai contesti locali attraverso l'ideazione, l'organizzazione e la promozione di eventi di interesse internazionale.

 

Staff

 

CARLO PALMISANO, FONDATORE E DIRETTORE ARTISTICO

carlo

Carlo, Direttore Artistico dell’Associazione “UnconventionArt” e direttore dell’Apulia Land Art Festival è un cultore dell’arte, di cui ne ha promosso la diffusione, divulgazione e vendita. Già presente nella scena romana con la galleria di cui è stato proprietario (00153 Kreazioni Kontemporanee), Carlo è stato autore d’importanti progetti d’arte e residenze (ArTevere World, Apulia Land Art Festival, ecc.). Dalla distruzione della sua galleria, e approfondendo allo stesso tempo l’interesse per l’editoria, crea il progetto “Libro-Quadro” e pubblica il primo dal titolo “The Black Sistine Chapel: Archeologia romana del XXI Secolo”, fondendo il mondo dello scritto e quello del prodotto artistico.

A chiusura dell’esperienza in galleria, Carlo segue il richiamo della sua terra natia e fonda nel 2013 l’Apulia Land Art Festival, un appuntamento annuale che celebra la Puglia, onnipresente terra mater. 

 

Carlo, Artistic Director of the Association "UnconventionArt" and Director of the Apulia Land Art Festival is an art expert that works on promotion, dissemination and discovery of the Arts. On the roman scene since 2008 with his own art gallery (00153 Kontemporanee Creations), Carlo is also the author of important art projects and residences (ArTevere World, Apulia Land Art Festival, etc.). Although his gallery was the subject of a destructive vandalism, his deep interest in publishing has led him to create the "Libro-Quadro" project and published the first book titled "The Black Sistine Chapel: Roman Archeology of the XXI Century", merging the world of written and artistic product.

At the end of the gallery experience, Carlo follows the appeal of his native land and founded in 2013 the Apulia Land Art Festival, an annual event celebrating Puglia, an ubiquitous terra mater.

 

 

 

MARTINA GLOVER, CO-FONDATRICE E VICE DIRETTRICE - PR & UFFICIO STAMPA 

martina

Italo-Americana, Martina è co-ideatrice e co-fondatrice dell’Apulia Land Art Festival. Biologa di formazione, Martina approfondisce in giornalismo scientifico (conseguendo un master presso l’Università La Sapienza), e fotografia, raffinando tecnica e studi critici presso la Scuola Romana di Fotografia e Cinema (SRFC). Corrispondente del newyorkese World Bride Magazine, i poliedrici interessi di Martina sposano il giornalismo, l’arte, la critica e soprattutto la fotografia, di cui vanta alcune personali.

Innamorata della Puglia, è convinta investitrice delle potenzialità del Festival, che ogni anno, per mezzo dell’occhio e della penna critica, cerca di far conoscere a livello internazionale.

 

Italian-American, Martina is co-creator and co-founder of the Apulia Land Art Festival. Graduating Biologist, Martina specialized in scientific journalism (achieving a Master at La Sapienza University), and photography, refining technical and critical studies at the Roman School of Photography and Cinema (SRFC). Correspondent of New York's World Bride Magazine, Martina's multifaceted interests combines journalism, art, criticism, and especially photography.

In love with Puglia, she strongly believe in the potential of the Festival, which every year, through the eye and the critical pen, she tries to make known worldwide.

 

GIOSUE' PREZIOSO - MEMBRO DEL COMITATO DI SELEZIONE ARTISTI & BOARD CONVEGNO

foto Giosuè Prezioso 2017

Dopo aver conseguito una laurea in storia dell’arte e italianistica presso l’università americana John Cabot University (magna cum laude), vince la posizione come Assistente al Direttore per il prestigioso programma Master of Science (MSc) in Art, Law and Business, presso la famosa casa d’aste Christie’s a Londra, presso cui è in procinto di terminare gli stessi studi. Assistente al Coordinatore accademico presso la John Cabot University, tiene lezioni di lingua straniera e storia dell’arte presso istituti pubblici e privati internazionali, come Roma Film Academy, Roma, Talketika, Madrid e LIT Services, Genova e Stati Uniti. Traduce testi e sottotitoli per la compagnia di produzioni cinematografiche americana Compass Light Production, di cui è anche revisore e corrispondente freelance per l’Italia. Cura e scrive la sezione di linguistica della rivista italo-americana “We the Italians”, per cui svolge anche l’attività di traduttore. È selezionato per progetti di ricerca internazionale, fra cui “Tevereterno” del famoso artista sudafricano William Kentridge, di cui revisiona anche le traduzioni del catalogo ufficiale. È visitor researcher presso l’Houghton Library dell’università di Harvard e vincitore di borse e premi di studio accademici in ambito internazionale. È assistente al curatore presso la prestigiosa British School at Rome, nonché curatore e direttore della board dei consulenti d’arte della residenza Apulia Land Art Festival, per cui gestisce la curatela (2015), la selezione di artisti internazionale (2016) e modera e tiene convegni in doppia lingua (2014-2016). Con pubblicazioni di genere ed di ordine accademico in lingua (IT, EN, FR), ha curato mostre e residenze in Italia, Francia e Polonia.
Vincitore di riconoscimenti accademici, borse di studi e premi inzia la collaborazione con Apulia proprio ai suoi esordi: calda estate 2014: e fu amore...

 

 

 

After graduating from the John Cabot University (magna cum laude), he gained the position of Director's Assistant for the prestigious Master of Science (MSc) program in Art, Law and Business, at the famous auction house Christie's (London), where he is about to finish his studies. Assistant to the Academic Coordinator at John Cabot University, teaches foreign language lessons and art history at international public and private institutions such as Roma Film Academy, Rome, Talketika, Madrid and LIT Services, Genoa and the United States. Translates texts and subtitles for the American film company Compass Light Production, he is also a freelance auditor and correspondent for Italy. He writes for the language section of the Italian-American magazine "We the Italians", where he also performs translator activity. He was selected for international research projects, including "Tevereterno" by the famous South African artist William Kentridge, of which the official catalog he also revises. He is a visitor researcher at the Houghton Library at Harvard University and a winner of international scholarships and awards for academic studies. He is assistant of the curator at the prestigious British School at Rome, as well as curator and director of the board of art consultants at the Apulia Land Art Festival, where he runs the Curatela (2015), the selection of international artists (2016), holds dual language conferences (2014-2016). With variegate gender and language publications (IT, EN, FR) he has participated at exibitions in Italy, France and Poland.

Winner of academic awards and scholarships he collaborates with Apulia from the very beginning. Was the summer 2014: and was love...

 

  

HELIA HAMEDANI - MEMBRO DEL COMITATO DI SELEZIONE ARTISTI / CURATRICE

foto Helia Hamedani 2017

Helia Hamedani è nata a Tehran, Iran nel 1981 e vive e lavora a Roma. È laureata in Iran in Disegno Industriale e in Italia in storia dell'arte e specialistica di storia dell'arte alla Sapienza di Roma (ambedue magna cum laude). La sua ultima tesi era dedicata alla rilettura della Estetica Relazionale, il termine che Nicolas Bourriaud (critico e curatore francese) conia per la tendenza artistica degli anni 90 e l’arte dopo la caduta del muro e la nascita dell’era digitale. Hamedani propone una sua rilettura, indicando la continuità del tema fino ad oggi. Scrive per riviste di settore in Italia e in Iran. E’ una curatrice indipendente particolarmente attenta all’interculturalità. Questa si manifesta anche con Artisti Nomadi in Città d’Arte, 2013 al Factory – Spazio Giovani di Roma Capitale, Macro Testaccio e una rassegna sul concetto di “casa” presso la galleria Nube di OOrt di Roma (dal 2014 fino 2016), al MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz nel 2014 e Daarbast Platform di Tehran nel 2017. È’ stata la curatrice della prima residenza di BridgeArt, il progetto che mira a creare un ponte per la condivisione creativa e il dialogo tra mondi distanti.

 

Helia Hamedani was born in Tehran-Iran in 1981, now lives and works between Rome and Tehran. She is graduated in Industrial Design in Tehran Art University and two degrees in Art History at the La Sapienza University of Rome. She has done her last thesis on Re-reading Relational Aesthetics that Nicolas Bourriaud (French critic and curator) defined for the art tendency of 90s and the art tendencies after Berlin Wall and the birth of Digital era. Hamedani writes for magazines of contemporary visual arts in Iran and Italy. She is an independent curator, particularly interested in Intercultural field. As the project Nomad Artist in the city of arts, 2013 in MACRO (The Museum of Contemporary Art of Rome -Testaccio), an exhibition on the theme of “home”: an ongoing show from 2013-2016: in Nube di OOrt gallery (from 2014-2017), in MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz (2014) and Daarbast Platform in Tehran (2017). She was the first selected curator of Bridge Art Residency in Sicily, the project that aims to create a bridge in creative sharing and dialogue between distant worlds.

 

GIROLAMO PIZZAROTTI - MEMBRO DEL COMITATO DI SELEZIONE ARTISTI / CURATORE

foto Girolamo Pizzarotti

Artista e curatore incidentale. Nato nel 1962, restio a diffondere info.

 

 

Artist and accidental curator. Born in 1962, reluctant to spread info.

 

 

 

 

GIUSEPPE CAPPARELLI - MEMBRO DEL COMITATO DI SELEZIONE ARTISTI

FOTO Giuseppe Capparelli

Laureato in Lettere e Beni culturali, Giuseppe si occupa della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, di catalogazione digitale, di restauri, di studi linguistici, filologici e letterari. I suoi approfondimenti in storia dell’arte sono indirizzati verso l’arte contemporanea, la fotografia, la video arte e l’arte ambientale. Presiede il Centro Studi della Città del Sole, che organizza da circa un quinquennio, in collaborazione con Istituti Pubblici e Musei, Polimaterico – arte in tutti i sensi, un progetto finalizzato all’accessibilità nelle arti contemporanee. Con il CSCS e il Comune di Palermo ha collaborato alla produzione della mostra antologica di Mustafa Sabbagh a Palermo. È curatore dell’esposizione Questa casa non è un albergo tenuta a Reggio Calabria e della mostra RSVP a Narni in Umbria.
È accompagnatore di gruppi per le visite storico-artistiche presso la Presidenza della Repubblica nel Palazzo del Quirinale.

Nel 2013 gli viene conferito il titolo di Ispettore Onorario dal Mibact.  

 

Graduated in Literature and Cultural Heritage, Giuseppe takes care of the protection and enhancement of cultural heritage, digital cataloging, restoration, linguistic, philological and literary studies. His insights of art history are directed towards contemporary art, photography, video art and environmental art. He is chairing the Center of Studies of the City of the Sun, which has been organizing for nearly a five years, in collaboration with Public and Museum Institutes, Polymath - art in all directions, a project aimed at the accessibility of contemporary arts. With CSCS and the City of Palermo he collaborated to the production of the anthology exhibition of Mustafa Sabbagh in Palermo. He is the curator of the exhibition "This home is not a hotel" in Reggio Calabria and the RSVP exhibition in Narni, Umbria. He is a companion of groups for historical-artistic visits to the Presidency of the Republic in the Quirinale Palace. In 2013 he was awarded with the Honorary Mibact Inspector title.




Apulia Land Art è certificata da: