Eventi di lancio

 

Expo Milano 2015 Special Edition  

exposito

 

                  -ExpoLand-


Dalla Croisette ad Expo: Arte che nutre corpo e spirito

 

Dopo l’interesse ricevuto al Festival di Cannes, il 25 luglio pv. Apulia Land Art Festival sarà ospite di Coldiretti nel Padiglione Italia  della  Expo di  Milano

Con un evento ad hoc, Apulia Land Art Festival approda alla Expo meneghina. Nella giornata del 25 luglio l’artista pugliese Cosimo Epicoco con Tiziano Mita, chef pasticciere pugliese di nascita ma dal cv internazionale, coniugando arte e arte della cucina, produrranno un’istallazione commestibile che  prenderà vita attraverso l’interazione  con  i visitatori.

Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, anche attraverso l’arte dunque. E’ questo il trait-d’union che lega Expo alle tematiche protagoniste dell’edizione 2015 dell’Apulia Land Art Festival, dal titolo “Agriculturland”: agricoltura, cibo come fonte di energia e di vita, nuove frontiere per coltivazioni eque e biologiche, qualità dei prodotti,  lotta allo spreco alimentare e  riscoperta del legame indissolubile tra l’uomo e la terra.

L’importante vetrina di Expo permetterà all’Apulia Land Art Festival  di presentare, alla stampa nazionale e a tutti coloro che ne prenderanno parte, la terza edizione della kermesse che, quest’anno, ha scelto come location gli orti storici di Ostuni, la città bianca, rinomata località pugliese, nelle date del 4,5,6 settembre. Saranno infatti svelati in anteprima dal local curator, Giosuè Prezioso, i nomi degli artisti selezionati dal curatore Saverio Verini, con la consulenza scientifica di Ilaria Gianni, per l’edizione 2015.

La giornata del 25 luglio inizia alle ore 10.30 per un  “Caffè con l’Artista”, dove Cosimo Epicoco dialogherà con il pubblico a proposito dell’opera d’arte commestibile appositamente pensata e realizzata, anche con il famoso biscotto di Ceglie (dop), per l’occasione presso il Padiglione Coldiretti e che sarà inaugurata alle 11.00. Dalle 12.00 e per tutta la giornata (orari da programma) sarà invece inaugurato e aperto al pubblico “Il Ristorante Più Piccolo al Mondo®. Non un semplice ristorante, ma un’installazione artistica ed una performance esperienziale dove vivere un viaggio emozionale. In una cabina appositamente pensata per un posto singolo, protagonisti saranno il cliente ed il cibo, in un confronto diretto ed intimo nel quale sentire, guardare, toccare, odorare ed infine assaporare ciò che poi diverrà parte di sé.

Il menù in degustazione sarà ideato dalla personal bio-shopper Vanessa Suma, esperta in medicina ed alimentazione, che indicherà i prodotti e le preparazioni più idonee in base ad un’anamnesi dei problemi e delle specifiche di ognuno. Un menù davvero bio, quindi, realizzato dallo chef Tiziano Mita  con prodotti esclusivamente pugliesi. Per Prenotazioni 3272354862 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Un“Aperitivo ad Arte” e un  Dj set finale by #SUTN concluderanno la giornata.  

 

          Un evento di                                                      Partner Ufficiale                                                            Con il patrocinio di
LOGO ART copia      coldiretti 3x4   Logo Coldiretti      Logo Ost   Logo Museo Civiltà Preclassiche

 

 

68° Festival del Cinema di Cannes

MANIFESTO A-sito

L’Apulia Land Art Festival, quest’anno, ha ricevuto il prestigioso invito a partecipare all’importantissima vetrina del Festival del Cinema di Cannes; l'Istituto Luce Cinecittà, anche in vista di Expo Milano 2015, ha creduto infatti importante presentare al pubblico del Festival del Cinema una kermesse italiana unica nel suo genere, riservando una presentazione del Festival, delle sue attività e dei suoi prossimi programmi. 

L’Apulia Land Art Festival, quest’anno, ha ricevuto il prestigioso invito a partecipare all’importantissima vetrina del Festival del Cinema di Cannes; l’Istituto Luce Cinecittà, anche in vista di Expo Milano 2015, ha creduto infatti importante presentare al pubblico del Festival del Cinema una kermesse italiana unica nel suo genere, riservando una presentazione del Festival, delle sue attività e dei suoi prossimi programmi. Un Festival che, in soli due anni dalla sua nascita, si è imposto come una interessante realtà e non solo nel campo della Land Art, che può vantare importanti collaborazioni e partenariati sia pubblici che privati. Tenutosi Giovedì 21 Maggio dalle ore 16.30 alle ore 18.30 nella Sala Marta, Hotel Majestic, dell'Italian Pavilion, la Special Edition dell’Apulia Land Art Festival al 68° Festival del Cinema di Cannes, dal titolo “Apulia MovieingArt”, ha visto la presentazione dell’edizione 2015 dell’Apulia Land Art Festival e del suo tema “AgriCulturLand”, dalla fusione di agricoltura, cultura e terra, che vedrà come palcoscenico dal 4 al 6 settembre gli Orti storici terrazzati di Ostuni celebrando, in questo modo, il territorio della Valle d’Itria e le sue tradizioni agricole: terra rossa ricca di orti, vigneti, frantoi, masserie e ulivi secolari, simbolo per eccellenza dell’Apulia Land Art 2015. Ad aprire l’evento è stata la proiezione in anteprima del docu-reality sulle passate edizioni che ha coinvolto il pubblico con il suo carico di arte, natura, cultura e tradizione; un omaggio sia a Land Art, il film di Gerry Schum a cui questa forma di arte contemporanea deve il proprio nome, sia un occasione per lanciare l’invito a produzioni, registi ed operatori del settore a recarsi ad Ostuni durante i giorni del Festival per scoprire i paesaggi, le storie, le tradizioni e le diverse anime della Puglia e documentare gli interventi artistici della edizione 2015 dell’Apulia Land Art Festival.

La conferenza ha visto la partecipazione di ospiti importanti come lo Storico dell’Arte Giosuè Prezioso, già Massachusetts University, Harvard University, rappresentante della John Cabot University e Local Curator di questa Edizione che ha presentato ad un pubblico internazionale le buone pratiche che il Festival promuove e gli aspetti caratteristici che costituiscono la base della filosofia e dell’arte promossa dall’Apulia Land Art Festival; è stato presentato il tema portante dell’edizione 2015, che avrà come protagonisti l’agricoltura e la vita contadina, gli orti e le antiche pratiche di coltivazione e di produzione di cibo sano e rigorosamente made in Italy, anzi Made in Puglia, e tutte le informazioni ed i dettagli di questa edizione.

L’Assessore al Turismo del Comune di Ceglie Messapica Angelo Palmisano ha portato il sostegno dell’amministrazione comunale al nostro progetto, che ha infatti sostenuto ed abbracciato sin dal primo anno, ospitando nella splendida location della Pineta Ulmo la I Edizione dell’Apulia Land Art Festival. L’Assessore ha inoltre presentato in anteprima il progetto cinematografico che il Comune di Ceglie Messapica intende realizzare sul legame profondo tra cibo e arte (in particolare la “settima”), una rassegna dall’evocativo nome “Il Cine-Food Festival delle Città Bianche”, che si richiama al tipico colore delle città e dei paesi di questa zona della Puglia. L’incontro è stato poi seguito da un evento creato ad hoc per l’occasione, l’”Aperitivo ad Arte”: non un normale aperitivo dove degustare prelibatezze e sorseggiare un drink, ma un momento di unione profonda tra arte e cibo dove lo lo Chef Tiziano Mita della Mediterranean Cooking School di Ceglie Messapica che ha deliziato i presenti con creazioni artistiche commestibili.

A chiudere l’evento in bellezza è stata infine la performance teatrale “Alla Terra: discorso sul mito #9” di Vittorio Continelli con accompagnamento al violino di Simonetta Damato, un estratto del progetto teatrale creato appositamente per l’Apulia Land Art Festival 2015 e che sarà presentato in versione integrale ad Ostuni durante la kermesse estiva: il mito del dono della Dea Atena al popolo greco del ramoscello d’ulivo, simbolo per eccellenza di vita, speranza ed eterna prosperità, preferito al dono del Dio Nettuno che aveva invece offerto la forza e la potenza del cavallo. 

 

 

“Retake Ostuni”: puliamo insieme gli orti storici

 

Il primo degli eventi di lancio di questa edizione dell’Apulia Land Art Festival ed un’iniziativa fortemente voluta dal circolo Arci Pablo Neruda, il “Retake Ostuni” tenutasi sabato 16 maggio scorso ha  visto il coinvolgimento di associazioni partner dell'Apulia Land Art Festival 2015 e privati cittadini che, armati ditagliaerbe, rastrelli, zappe e delle nude mani, hanno voluto dedicare qualche ora del loro tempo alla cura e alla pulizia di una delle aree più belle e meno valorizzate della loro città, orti storici terrazzati della Città Bianca.

Adulti bambini, giovani e meno giovani, si sono quindi ritrovati uniti a partire dalle ore 7.00 am per sottolineare il loro legame con il territorio e la necessità di far comprendere come il cambiamento debba necessariamente passare attraverso noi tutti. 

Al termine dell’evento, stanchi ma gratificati del risultato, la crew dell’Apulia e le associazioni locali che sostengono il progetto, insieme al Comune di Ostuni, hanno presentato ufficialmente alla stampa la III Edizione dell’Apulia Land Art Festival. La conferenza stampa di presentazione, che ha avuto luogo all’interno dell’area degli orti stessi, è stato un incontro sentito e partecipato, reso ancor più suggestivo dalla lettura spontanea e non programmata di una poesia dedicata proprio agli orti da parte di uno dei veterani ostunesi della ventennale lotta per la riqualificazione e riappropriazione di questa gemma storica, architettonica e paesaggistica della città.

Alla conferenza, oltre al Direttore dell’Apulia Carlo Palmisano, hanno presenziatol’assessore con delega al Turismo, Claudia Trifan e i rappresentanti di: Italia Nostra- Sezione Messapia, Il Borgo Ostuni, Condotta Slow Food - Piana degli Ulivi, Salviamo il Bianco, Cooperativa Solequo, Cooperativa GAIA, Presidi del Libro e Circolo Arci Pablo Neruda.

 


Apulia Land Art è certificata da: