Download this file (CONVEGNO ARTISTICO - IT.pdf)download 


Apulia Land Art Festival, prodotto dell’associazione “UnconventionART per l’arte mai vista”, è un appuntamento annuale itinerante con obiettivi multidisciplinari diversificati. A parte la residenza, che costituisce il “nucleo” dell’appuntamento, infatti, ogni anno, con importanti margini di crescita, l’organizzazione accorpa nuove col lateralità, progetti e parentesi culturali.

Con un programma e delle politiche curatoriali tutte nuove, quest’anno Apulia ha raggiunto oltre 20 paesi nel mondo, accettando domande da quasi 100 artisti, ed invitandone, su provvedimento finale, 11. Ambascerie di ogni cultura, gli artisti di questa edizione di ALAF si caratterizzano per curricula estremamente diversi, eterogenei e, allo stesso tempo, complementari. Harvard, Cambridge, University College of London, IED, Accademia di Bulgaria e tante altre sono le istituzioni rappresentate, creando un urbi et orbi dell’arte nel silvanico Bosco di Mesola, una periferia delle periferie che, come previsto dagli statement del festival, diventa, per una settimana, una delle protagoniste della scena artistica contemporanea italiana.

A strutturare il faticoso lavoro mosso dai 11 artisti è, come ormai da anni, il convegno artistico di chiusura che si terrà quest’anno presso la “Pinacoteca Comunale di Palazzo Miani-Perotti” del Comune di Cassano delle Murge, BA, (18 Settembre 2016, 10:30 – 12:00) un appuntamento interamente tenuto in doppia lingua (IT/EN) che rivelerà, con brevi analisi di contestualizzazione, critica e comparatistica, il valore concettuale ed estetico delle opere realizzate a Mesola.

Inoltre, come seguito alla precedente – e prima – edizione del “Premio Apulia Land Art Festival”, il convegno culminerà con la premiazione del migliore artista, colui/colei il/la quale osserverà al meglio le linee concettuali del festival, che calcando i natali del movimento americano, ha distillato un codice ormai proprio: un vero e proprio “codice Apulia”.

Invitando esperti da diversi campi dell’arte (e non solo), il premio di quest’anno si articola per complessità, risonanza e prestigio. Concepito in collaborazione con “Vivere Italiano” – progetto internazionale per la diffusione dell’elitarietà del prodotto culinario italiano – rappresentato dall’Avv. Massimiliano Madio e dal prestigioso patrocinio e collaborazione dell’ Istituto Italiano di Cultura di Cracovia, il riconoscimento di quest’anno si articolerà come segue:

  • Una residenza full-funded presso la città di Cracovia, Polonia;
  • Un invito “ambasciatoriale” presso l’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia in rappresentanza dell’intera comunità artistica di Apulia Land Art Festival;
  • Una mostra personale presso gli ambienti dell’istituto, curata da un rappresentante di Apulia Land Art Festival (con annesso catalogo a finissage);
  • La realizzazione di un’opera permanente ad hoc per l’inaugurazione del nuovo punto “Vivere Italiano” presso il medesimo istituto;
  • La diffusione mediatica del premio e del suo vincitore.

Le 10 opere in concorso saranno varate dal giudizio di una giuria scelta così composta:

  • Antonella Gaeta, Giornalista, Critica Cinematografica, ex-presidente “Apulia Film Commission”, (giurato);
  • Christine Farese-Sperken, Prof. Associato di Storia dell’Arte Contemporanea, Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, (giurato);
  • Francesco Arena, artista, (giurato).
  • Maria Fortino, Project Manager “Apulia Land Art Festival”, (giurato);
  • Massimiliano Madio, Rappresentante di “Vivere Italiano”, (presidente di giuria);
  • Raffaele Passerini, Direttore Didattico “Roma Film Academy”, Cinecittà, (giurato);

La proclamazione del premio sarà annunciata a seguito del convegno artistico, che vedrà la partecipazione e successione delle seguenti parti:

 

  • Apertura del convegno, ore 10:30, a cura del Moderatore e Direttore della Consulenza Scientifica, Dott. Giosuè Prezioso;
  • Saluti del Curatore, Massimo Nardi;
  • Saluto delle Istituzioni, Sindaco Vito Lionetti;
  • (Breve) Presentazione critica degli artisti a cura della ssa Liliana Tangorra: l’esperienza di residenza degli artisti Nicolas Milliet, Fabrizio Cicero e Laura Malacart;
  • (Breve) Presentazione critica degli artisti a cura del Giosuè Prezioso: l’esperienza di residenza degli artisti Fawn Qiu, Eleanor Grierson ed Hollie Miller;
  • (Breve) Presentazione critica degli artisti a cura del Curatore, Massimo Nardi: Dario Agrimi, Leonardo Cannistrà, Noel Gazzano & Grace Zanotto (duo), Valentina Sciarra.
  • (Breve) Presentazione di una realtà partner: Nicolas Ceruti per “Habitat_Scenari Possibili”;
  • Presentazione del Premio “Apulia Land Art Festival – II edizione” a cura di Giosuè Prezioso: (breve) presentazione delle finalità, del premio e della giuria;
  • Proclamazione del/la vincitore/rice a cura di Massimiliano Madio (IT) e Raffaele Passerini (EN);
  • Breve discorso del/la vincitore/rice;

Rinfresco di chiusura (ore 12:00).

L’intero evento sarà tenuto presso le sale della “Pinacoteca Palazzo Miani-Perotti” del Comune di Cassano delle Murge, BA (18 Settembre 2016, ore 10:30 – 12:00)

 

 


Apulia Land Art è certificata da: